Non amalgamiamoci! Qualche Notizia In più sull’amalgama dentale

Recentemente le telecamere di una nota trasmissione televisiva hanno proposto un interessante servizio sulla “pericolosità” delle otturazioni in amalgama, sulle possibili patologie ad esse riferibili e sulle tecniche di rimozione di questi materiali da ricostruzione dentale.
L’amalgama è una lega di diversi metalli ed elementi (rame, argento, zinco e mercurio) che può essere modellata in una cavità dentaria ripulita dalla carie e che dopo qualche ora indurisce e rimane stabile. L’aspetto estetico non è dei migliori poiché il colore è grigio scuro ma la precisione e la durata sono state scientificamente dimostrate nel corso dei decenni.
Ormai da molti anni però, con la ricerca e l’avvento dei materiali compositi e ceramici che permettono di ricostruire i denti cariati con precisione, estetica e sicurezza biologica solo una minima parte delle otturazioni in Italia (4,8%) viene ancora eseguita in amalgama.
E’ importante sottolineare che ad oggi il Ministero della Salute non si è ancora espresso sulla tossicità di questo materiale.

 

Rimoaizone Amalgama: Dentista Servizio televisivo

DENTISTA DEL SERVIZIO TELEVISIVO: errato posizionamento della diga di gomma con conseguente ingestione di polvere di amalgama fresata

Corretta rimozione amalgama Studio Dentistico Martini

STUDIO DENTISTICO MARTINI: corretto isolamento con diga di gomma, protezione totale del cavo orale

Lo studio dentistico Martini, per scelta, ormai da molti anni non effettua otturazioni in amalgama ma utilizza materiali compositi privilegiando l’aspetto estetico e in caso di grosse ricostruzioni si avvale di intarsi in ceramica progettati in maniera personalizzata con la tecnica CAD CAM che garantiscono estetica e precisione assolute.
In caso di sostituzione di vecchie otturazioni in amalgama seguiamo delle semplici ma rigide regole al fine di garantire la sicurezza del paziente e degli operatori:

 

  • applicare bene la diga di gomma
  • utilizzare un aspiratore ad alta velocità
  • utilizzare abbondante irrigazione di raffreddamento
  • indossare i normali dispositivi di protezione individuali (DPI) x gli operatori

 

La diga impedisce che polveri di amalgama fresata vengano ingerite dal paziente.
L’aspiratore ad alta velocità rimuove le polveri e aspira eventuali vapori di mercurio ma se si usa un abbondante raffreddamento ad acqua ne vengono prodotti in minima quantità.
Non è scientificamente dimostrato e quindi INUTILE l’utilizzo arbitrario di maschere antigas e impianti di aspirazione industriali; la protezione più importante e la garanzia di un lavoro ben eseguito è la corretta applicazione della diga di gomma.

 

Vuoi saperne di più in merito?

 

Ulteriori informazioni scientifiche e recente bibliografia:

Francesco Martini

Odontoiatria, chirurgia, conservativa, endodonzia at Studio Dentistico Martini
Mi occupo di endodonzia, odontoiatria restaurativa estetica diretta e indiretta, implantologia e piccola chirurgia.