Questo che stai leggendo è il quarto post della seconda serie “Igiene dentale” curata dal Dott. Massimo Roperti, dove saranno pubblicati post con risposte a domande comuni sulla corretta igiene orale.
  L’alitosi dipende anche dalla scarsa igiene orale? SI

L’alitosi dipende soprattutto da una cattiva igiene orale. I batteri che vivono sulla nostra lingua e lungo il bordo gengivale o in associazione con problemi parodontali “tasche gengivali” possono generare fenomeni di alitosi.

A volte le cause possono essere combinate e per esclusione si procede a disinfettare la cavità orale e poi ad identificare altre cause.

Dall’odore dell’alito si possono diagnosticare le cause di questa malattia.
Essa si divide in due categorie ben precise:

 La forma transitoria, che comprende circa il 90% dei casi riscontrati
 La forma patologica persistente, che riguarda il restante 10% dei casi.

E’ stato dimostrato che in circa il 90% dei casi di alitosi sono prevalentemente orali, provocate dalla presenza nell’aria espirata di composti volatili soforati. Questi composti sono prodotti nel cavo orale ad opera dell’azione metabolica dei microrganismi che lo colonizzano.

Le principali cause orali dell’alitosi sono quindi: patina batterica linguale, xerostomia (diminuzione di produzione di saliva), gengivite e parodontite, tumori del cavo orale, presenza di protesi fisse o mobili, scarsa igiene orale.
Altri fattori extraorali sono rappresentate da: malattie otorinolaringoiatriche, malattie broncopolmonari, malattie gastroenteriche, diabete mellito, insufficenza renale, stile di vita e abitudini alimentari, assunzione di alcuni tipi di farmaci.

Trattamento:
l’alitosi di origine orale richiede interventi di educazione terapeutica, strategie operative e di verifica:
correzione della dieta modifica degli stili di vita (alcool, fumo..) manovre di igiene orale mirate valutazione del flusso salivare (qualità e quantità) appuntamenti periodici di igiene e controllo trattamento delle condizioni patologiche e di ritenzione di placca (carie, ponti, protesi mobili)

 

Massimo Roperti

Igienista Dentale at Studio Dentistico Martini
Igienista dentale, Specialista in terapia parodontale non chirurgica laser assistita, Specialista in Scienze professioni sanitarie