Questo che stai leggendo è il sesto post della seconda serie “Igiene dentale” curata dal Dott. Massimo Roperti, dove saranno pubblicati post con risposte a domande comuni sulla corretta igiene orale.
  E’ possibile che i miei denti cadono? SI, è possibile.

I denti cadono per varie cause,  anche  naturali, come avviene per i dentini da latte dopo aver espletato la loro funzione.

Ben diverso quando cadono i denti permanenti, quelli che dovrebbero restare in bocca tutta la vita.

I denti  permanenti possono cadere per varie cause ma vorremmo sensibilizzare i pazienti alla causa principale e cioè la  Malattia paradontale  che vuol dire perdita di sostegno osseo, l’osso dove sono alloggiati i denti.

Questa malattia è una infiammazione che porta come conseguenza la distruzione dei tessuti di sostegno del dente. Inizia una leggera mobilità che se non viene bloccata in tempo con le adeguate cure, aumenta sempre più fino alla perdita del dente.
Una diagnosi precoce può instaurare una terapia e ristabilire una stabilità e naturale funzionalità.

Oggigiorno non è normale nè accettabile perdere i denti per malattia parodontale; la cura c’è, non bisogna trascurare i segni clinici e ci si deve affidare ad un team di esperti del settore. Solo la multidisciplinarietà infatti potrà assicurare una vita più lunga possibile ai tuoi denti. Igienista e parodontologo sono fondamentali per una corretta prevenzione e mantenimento dello stato di salute.

Chirurgo e protesista intervengono invece quando la malattia è ormai troppo avanzata e si devono sostituire gli elementi persi.

___
CC BY 4.0: Puoi condividere e riutilizzare il contenuto del post, ma cita sempre la fonte con un link.

Massimo Roperti

Igienista Dentale at Studio Dentistico Martini
Igienista dentale, Specialista in terapia parodontale non chirurgica laser assistita, Specialista in Scienze professioni sanitarie